Breve corso di scrittura critica (14): frasi brevi o lunghe?

rasi lunghe o brevi? Come volete purché siano chiare. Benedetto Croce, per esempio, scriveva periodi lunghi una pagina ma erano talmente limpidi che anche oggi, a distanza di oltre mezzo secolo, si leggono con piacere. 

Tuttavia, un principiante può  facilmente perdersi tra le parole. Motivo per il quale e’ preferibile ispirarsi più agli scrittori americani, che sono telegrafici, che a quelli italiani, che con una frase vogliono esaurire cento concetti. Spesso facendo dei disastri  come succede agli architetti di primo pelo che quando hanno un progetto vogliono metterci dentro di tutto.

Per verificare se lo scritto scorre -lo ricordiamo- occorre leggerlo a voce alta. Con un po’ di pratica vedrete che ordinando in un certo modo  frasi di diversa lunghezza potrete anche ottenere una gradevole musicalità. 

Per accorgervi, infine, se il senso e’ chiaro, oltre alle prove che in un’altra nota vi sono state suggerite, cercate di tradurre quanto avete scritto in un’altra lingua. Se avrete difficoltà a conservarne il significato, e’ sintomo che c’e’ qualcosa che non va, almeno a livello di denotato. Ma cosa sia il denotato e il connotato lo vedremo in un’altra nota.